Obbligo Formativo

Cari Colleghi,
è stato pubblicato il “Regolamento per la formazione professionale continua, in attuazione dell’art. 7 del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137” (Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 22 del 30 novembre 2013).
L’entrata in vigore del nuovo Regolamento abroga il precedente regolamento di formazione professionale permanente approvato dal CONAF con deliberazione n° 55/2009.
L’art. 2 (obbligo formativo), il comma sancisce per gli iscritti l’obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento delle proprie competenze professionali, al fine di garantire la qualità ed efficienza della prestazione professionale.
Sono soggetti all’obbligo formativo (comma 2) tutte le persone fisiche iscritte all’Albo dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali ad eccezione dei casi di cui all’art. 15 (Esoneri) del Regolamento (dall’obbligo sono esonerati, tra altri casi, gli iscritti che esercitano la loro attività professionale nell’esclusivo interesse dello Stato o della pubblica amministrazione e i colleghi che non esercitano la professione, neanche occasionalmente).
L’unità di misura della formazione continua è il Credito Formativo Professionale (CFP) che equivale a 8 ore di attività formativa (art. 4). Ogni iscritto deve conseguire nel triennio almeno 9 CFP (rispetto ai 12 del precedente Regolamento), di cui almeno 2 CFP devono essere conseguiti in ogni singolo anno formativo (art. 5).
La pubblicità dell’assolvimento dell’obbligo di formazione professionale continua avviene attraverso l’Albo Unico Nazionale implementato nel SIDAF (Sistema Informativo dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali).
Il mancato adempimento dell’obbligo formativo triennale costituisce illecito disciplinare (art. 18).
L’obbligo di formazione continua decorre dal 1 gennaio 2014 ed il periodo di valutazione della formazione continua ha durata triennale. Per il triennio 2014-2016 gli iscritti possono chiedere il riconoscimento delle attività svolte nel 2013 secondo i criteri stabiliti nel presente Regolamento (art. 21).
Per ogni ulteriore approfondimento si rimanda all’allegato Regolamento. Clicca qui
Il Presidente
Emilio Ciccarelli