Approvato il "Regolamento di attuazione delle norme per la realizzazione di impianti serricoli funzionali allo sviluppo delle attività agricole".

Cari Colleghi,
la Giunta Regionale della Campania, in attuazione del co. 1, art. 2 della L.R. 18 dicembre 2012, n. 33 – Modifiche alla legge regionale 24 marzo 1995, n.8 (norme per la realizzazione di impianti serricoli funzionali allo sviluppo delle attività agricole) – con deliberazione n° 335 dell’ 8 agosto 2013, pubblicata sul B.U.R.C. n. 52 del 30 Settembre 2013, ha approvato Il Regolamento di attuazione delle norme per la realizzazione di impianti serricoli funzionali allo sviluppo delle attività agricole.
E’ motivo di soddisfazione prendere atto che alcune proposte di modifica / integrazione esposte dalla Federazione degli Ordini dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Campania, rappresentata da esponenti dei diversi Ordini provinciali, al tavolo istituzionale tenutosi presso il Settore S.I.R.C.A. il 20 marzo e 17 maggio u.s., sono state favorevolmente recepite.
Questo significativo risultato rafforza il convincimento che il dialogo e la concertazione, nel rispetto dei ruoli e delle funzioni, sono fondamentali per il raggiungimento di obiettivi di interessi generali del comparto.
Si evidenzia che l’art. 6 del citato Regolamento recita che la progettazione degli impianti serricoli debba essere corredato da una specifica relazione tecnico economica redatta da professionista iscritto all’Albo dei dottori agronomi e dei dottori forestali, dei periti agrari e degli agrotecnici, nell’ambito delle rispettive competenze professionali.
Lo stesso articolo 11 (procedure amministrative) prevede che “… La DIA, la SCIA o altro idoneo titolo abilitativo amministrativo è accompagnata oltre che dalla documentazione tecnica di cui al comma 4, anche da relazione agronomica del processo produttivo aziendale, redatta da professionista iscritto all’Albo dei dottori agronomi e dottori forestali, dei periti agrari e degli agrotecnici, nell’ambito delle rispettive competenze professionali, corredata da elaborati grafici e layout di impianti, attrezzature e servizi, idonea a dimostrare il dimensionamento delle avanserre rispetto alle reali esigenze aziendali di cui agli articoli 6, comma 2, 7, 8, 9 e 10….”
Per scaricare il Regolamento clicca qui
 
Il Presidente
Emilio Ciccarelli