Prontuario di massima per la determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare – adozione

Con la Circolare n. 6/2012 l’Agenzia del Territorio ha dato indicazioni circa la determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare. Tali istruzioni hanno assunto valore di norma ai sensi dell’art. 1, comma 244, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015).

L’art. 1, comma 21, della Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) ha inoltre disposto che, a decorrere dal 1° gennaio 2016, la determinazione della rendita catastale degli immobili a destinazione speciale e particolare è effettuata, tramite stima diretta, tenendo conto del suolo e delle costruzioni, nonché degli elementi ad essi strutturalmente connessi che ne accrescono la qualità e l’utilità, nei limiti dell’ordinario apprezzamento, escludendo dalla stessa stima diretta macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo. Su tale questione l’Agenzia delle Entrate ha tra l’altro emanato la Circolare n. 2E/2016.

Tanto premesso, quest’Ufficio, in collaborazione con gli altri Uffici della Regione Campania di questa Agenzia, ha individuato gli elementi necessari all’utilizzo del metodo del costo di ricostruzione deprezzato per la determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare.

Tali elementi sono stati utilizzati per la realizzazione di un prontuario Allegato 1), che di massima affronta la determinazione della rendita catastale degli immobili in Categoria “D” ed “E” con il procedimento indiretto del costo di riproduzione deprezzato (coast approach), riferito all’epoca censuaria ‘88/89, integrando la documentazione di riferimento alla luce delle esperienze lavorative, delle innovazioni normative e delle esigenze determinate dalla prassi operativa.

Il prontuario è da intendersi come uno strumento operativo di riferimento per tutti i professionisti che operano nel settore dell’estimo catastale ed in particolare nella determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare, atto anche a garantire trasparenza nell’attività di controllo degli uffici, semplificare gli adempimenti e dare certezza dell’agire amministrativo. A tale scopo, si allega anche la scheda sintetica di stima in formato excel, in forma editabile.
Con il consueto spirito di fattiva collaborazione, eventuali suggerimenti/segnalazioni che codesti ordini e collegi riterranno opportuno formulare potranno essere valutati per i successivi aggiornamenti di questa prima versione del documento.

Allegati:

AGEUPTNA_9863_2021_15344_All2

AGEUPTNA_9863_2021_15344_All3