CONAF Circolare 69/2020 – Linee guida determinazione corrispettivo superbonus: Circolare RPT n. 61-2020 del 18-12-2020

A seguito della definizione normativa in merito agli “…oneri per le prestazioni professionali connesse alla realizzazione degli interventi, per la redazione dell’attestato di prestazione energetica APE, nonché per l’asseverazione di cui al presente allegato, secondo i valori massimi di cui al decreto del Ministro della giustizia 17 giugno 2016 recante approvazione delle tabelle dei corrispettivi commisurati al livello qualitativo delle prestazioni di progettazione adottato ai sensi dell’articolo 24, comma 8, del decreto legislativo n. 50 del 2016.” (D.M.6 agosto 2020 Allegato A n.13.1) let.c) la Rete delle Professioni Tecniche ha inteso istituire un Gruppo di Lavoro con l’obiettivo di redigere delle Linee Guida Nazionali per tutti i professionisti onde agevolare ed uniformare l’applicazione del DM nel delicato momento del calcolo della parcella professionale, anch’essa oggetto di spesa eleggibile a contribuzione.

Sappiamo infatti che il superbonus ha come principio generale l’utilizzo di risorse pubbliche per il recupero del patrimonio edilizio esistente con la riduzione del rischio sismico (cd. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (cd, ecobonus).

La detrazione nella misura del 110% può essere fatta o con la fruizione diretta da parte del committente, o sotto forma di sconto diretto in fattura, o tramite la cessione del credito.
Tra le spese ammesse vi sono anche gli oneri professionali per la realizzazione degli interventi, per la redazione dell’attestato di prestazione energetica, per l’asseverazione, e sono calcolate (e detraibili) applicando le aliquote massime del Decreto Ministeriale 2016. Visto che il meccanismo dei controlli si baserà sulla verifica documentale (legittimità edificio, progetti, collaudi, attestazioni, visti di conformità, per i lavori edili utilizzo di prezziari riconosciuti, Cam Edilizia, ecc.. e per gli oneri professionali il DM 2016) la RTP ha voluto dare un certo grado di certezza sull’applicazione della normativa sui “Corrispettivi” definendo un modus operandi con specifiche indicazioni che saranno anche opportunamente divulgate e presentate alle varie Istituzioni aventi il compito di approvare, vigilare e controllare in materia, cessionari in primis.

Il Gdl, di cui hanno fatto parte i rappresentanti degli Ordini e Collegi dell’Area tecnica, ha affrontato le fasi/prestazioni dello Studio di Prefattibilità, del Sismabonus, dell’Ecobonus e delle Asseverazioni, con esempi di calcolo e schemi di Preventivi/Contratti Tipo, sicuramente utili per il professionista come illustrate nella corposa Circolare RPT n. 61-2020 allegata.

Il Consigliere Stefano Villarini, che ha fatto parte del Gdl, rimane a disposizione per gli eventuali chiarimenti del caso.

Il documento è reperibile al link:

http://www.conaf.it/sites/default/files/Circolare%2069_SUPERBONUS-ALLEGATO%20CIRC.RPT_.pdf