EPAP – ulteriori 6 milioni di euro riversati sui montanti degli iscritti grazie agli extrarendimenti del 2017

Il Collega Emilio Ciccarelli, consigliere CIG dell’EPAP, ci ha segnalato:
L’Ente di Previdenza Pluricategoriale, ha ottenuto dalla Direzione Generale del Ministero del lavoro, con nota del 21 novembre 2019, l’approvazione della delibera adottata dal CdA dell’Ente nella seduta del 29 maggio 2019, finalizzata all’attribuzione sui montanti individuali degli extra-rendimenti per l’anno 2017.
Ancora una volta gli ottimi risultati della gestione finanziaria permetteranno di innalzare i montanti personali degli iscritti alla Cassa che riceveranno una ulteriore rivalutazione extra di 5.991.131 milioni di euro che si aggiungono ai 21 milioni ottenuti negli anni 2013-2016, totalizzando quasi 27 milioni di euro e che, dunque, andranno proporzionalmente riversati sui montanti degli iscritti.
«Il nostro Ente di previdenza – ha commentato il presidente Stefano Poeta – ha la possibilità di rivalutare il risparmio accantonato dagli iscritti anche in base ai risultati degli investimenti e non soltanto in base all’andamento del PIL italiano. Una possibilità che, se ben gestita, potrà dare risultati molto concreti in termini di importo della pensione. I 27 milioni di extrarendimenti finora approvati verranno contabilizzati sui montanti con decorrenza dal 1 gennaio del 2019».
«Si tratta di un’ottima notizia per i nostri iscritti in quanto certifica l’oculatezza degli investimenti attuati e incide sui futuri assegni pensionistici. Un ottimo percorso – ha concluso il Presidente Stefano Poeta – per rendere la pensione sempre più adeguata alle necessità del vivere quotidiano».